Azienda Agricola

Chi è online

 20 visitatori online

Visitatori

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi32
mod_vvisit_counterIeri18
mod_vvisit_counterCor. Sett.50
mod_vvisit_counterPre. Sett.203
mod_vvisit_counterCor. Mese667
mod_vvisit_counterPre. Mese750
mod_vvisit_counterTotale203556

Oggi: 19-09-17
I Vigneti E-mail

Renzo Zalunardo con il figlio Michele Zalunardo ed i loro collaboratori si occupano di gestire il cuore di Podere del Vescovo rappresentato dai vigneti siti in Cimadolmo, Ponte di Piave e Roncadelle di Ormelle, che rientrano nell'area DOC e IGT Piave.

Trattasi di terreni attraversati dal fiume Piave e pertanto sabbiosi ghiaiosi e ampiamente limoso - argillosi su base di caranto, un miscuglio di terra e roccia dolomitica depositatesi nel corso dei secoli dalle molte inondazioni del fiume, caratteristiche che rendono i vini particolarmente profumati unici e irripetibili, in quanto entro l'area DOC e IGT Piave vi sono grandi varietà di terreni e microclimi che consentono di ottenere dai vitigni gusti aromi colori diversi per tipologia, storia tradizione.

I vigneti vengono costantemente accuditi a mano durante tutte le fasi del periodo vegetativo, dalla pulitura del tronco alla selezione dei tralci, dalla cimatura alla selezione dei grappoli.

Vengono lavorati per favorire l'aereazione e, trattamento ormai raro, per volontà di Renzo Zalunardo sono fertilizzati ancora con metodi naturali e irrigati a goccia usando l'acqua del fiume onde evitare muffe sulle foglie e sui grappoli.

Tutto questo passionale lavoro si respira e si assapora nel bicchiere di vino di Podere del Vescovo.

Il Raboso del Piave autoctono coltivato con sesto d'impianto a Bellussi‚ trova nel territorio la sua forma di espressione più nobile.

Bellussi

 
Verisito.png

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Privacy Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per nascondere questo messaggio clicca su chiudi.